Lo Shiatsu

Secondo la Medicina Cinese Classica: “Il medico saggio, non cura chi è già ammalato, ma istruisce chi non lo è ancora... il medico migliore è quello che soccorre prima che si manifestino i segni iniziali della malattia. Mediocre è il medico che soccorre un paziente quando la malattia si è già sviluppata” (L'Imperatore Giallo, dal Nei Jing, antico trattato di medicina cinese).

 

Lo Shiatsu, è una Disciplina Bio Naturale per ritrovare il benessere, l'equilibrio e la centratura. Permette di ritrovare il giusto distacco per poter interagire con gli altri. Lo Shiatsu scioglie tensioni, libera l'energia, migliora la funzionalità del nostro corpo, rilassa la mente. Per riposare meglio, per "digerire" non solo il cibo. 

 

Chi riceve lo Shiatsu afferma di trovarne beneficio per la schiena e le articolazioni, ma anche il miglioramento dell’umore. Lo Shiatsu aiuta l'UOMO nella sua interezza: corpo-mente-spirito. È un'arte ed un grande dono per l'umanità.

 

Lo Shiatsu è una forma di "meditazione" e un'arte antica come l'uomo. Da sempre, quando sentiamo dolore istintivamente portiamo le nostre mani sulla zona dolente.

Shiatsu significa letteralmente "pressione con le dita", è un'arte autonoma riconosciuta dal Ministero della salute giapponese. I Maestri che hanno diffuso questa tecnica sono Namikoshi e Masunaga.

Deriva da tecniche orientali manipolatorie molto antiche, chiamate Anma, e praticate all'epoca da operatori non vedenti e che proprio per questo avevano affinato il senso del tatto. 

Gli antichi medici cinesi avevano osservato che in caso di malattia (a volte ancor prima che si manifestasse) sul corpo alcuni punti assumevano caratteristiche diverse: più caldi, più freddi, più tesi, più morbidi, dolorosi o insensibili e di altra natura. 

Individuarono così più di 600 punti, alcuni di essi erano collegati tra di loro: poterono così tracciare una mappa ed individuare dei percorsi che definirono meridiani scoprendo che in essi scorreva l'energia vitale.

I meridiani, dalla superficie del corpo entrano in profondità e portano energia al loro organo o viscere corrispondente da cui prendono il nome e in medicina cinese non gestiscono solamente funzioni fisiologiche ma anche aspetti emozionali (per esempio il fegato oltre alla funzioni proprie di organo gestisce l'aspetto emozionale della collera). 

 

Si può così comprendere come trattando la superficie del corpo si possa influire in profondità sugli squilibri corpo-mente. La carenza, il blocco e l'eccesso di energia possono causare vari disturbi quali: tensioni, dolori, debolezze a carico di organi ed apparati. 

 

Lo Shiatsu stimola le naturali capacità di auto-guarigione dell'uomo. Viene sempre più richiesto e praticato per i grandi benefici che apporta in termini di mantenimento e ripristino del benessere di corpo e mente.

È una pratica dolce, piacevole da ricevere, efficace, nella quale trovano beneficio anche gli anziani, i bambini, le donne in gravidanza e gli sportivi.

Le caratteristiche dello Shiatsu sono: pressione perpendicolare al punto di contatto, costante nel tempo, con l'uso del peso del corpo e quindi senza nessuna forza o tensione muscolare. La pressione si effettua con l'uso delle dita delle mani, con i palmi, i gomiti, gli avambracci, in alcuni stili le ginocchia, i piedi. Ma lo strumento d'elezione per il praticante Shiatsu è e rimane il pollice.

Le pressioni vengono quindi effettuate sui canali energetici (meridiani), in particolare quelli codificati come meridiani dell'agopuntura cinese.

Lo Shiatsu si può imparare a livello amatoriale, con corsi brevi, per portare benessere e rilassamento in famiglia, sia a livello professionale con percorsi che partono da un minimo di tre anni e formano operatori con una conoscenza approfondita dei canali energetici e la capacità di operare un efficace riequilibrio psico-fisico-energetico.

 

Esistono Federazioni di categoria che raggruppano operatori Shiatsu Professionisti e ne certificano la competenza.