Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background



Lo Shiatsu è un'arte antica come l'uomo. Da sempre, quando sentiamo dolore istintivamente portiamo le nostre mani sulla zona dolente.
Shiatsu significa letteralmente "pressione con le dita", è un'arte autonoma riconosciuta dal Ministero della salute giapponese. I maestri che hanno diffuso questa tecnica sono Namikoshi e Masunaga.
Deriva da tecniche orientali manipolatorie molto antiche, chiamate Anma, e praticate all'epoca da operatori non vedenti e che proprio per questo avevano affinato il senso del tatto. 
Gli antichi medici cinesi avevano osservato che in caso di malattia ( e a volte ancor prima che si manifestasse) sul corpo alcuni punti assumevano caratteristiche diverse: più caldi, più freddi, più tesi, più morbidi, dolorosi o insensibili e di altra natura. 

Lo Shiatsu
Individuarono così più di 600 punti, alcuni di essi erano collegati tra di loro: poterono così tracciare una mappa ed individuare dei percorsi che definirono meridiani scoprendo che in essi scorreva l'energia vitale.
I meridiani, dalla superficie del corpo entrano in profondità  e portano energia al loro organo o viscere corrispondente da cui prendono il nome e in medicina cinese non gestiscono solamente funzioni fisiologiche ma anche aspetti emozionali (per esempio il fegato oltre alla funzioni proprie di organo gestisce l'aspetto emozionale della collera). 

Si può così comprendere come trattando la superficie del corpo si possa influire in profondità  sugli squilibri corpo-mente. La carenza, il blocco e l'eccesso di energia possono causare vari disturbi quali: tensioni, dolori, debolezze a carico di organi ed apparati. 

Per esempio, in Medicina Tradizionale Cinese, il mal di schiena, trova corrispondenza spesso in uno squilibrio energetico a carico del meridiano del rene e/o della vescica urinaria.

Lo Shiatsu stimola le naturali capacità  di auto-guarigione dell'uomo. Viene sempre più richiesto e praticato per i grandi benefici che apporta in termini di mantenimento e ripristino del benessere di corpo e mente.

E'una pratica dolce, piacevole da ricevere, efficace, nella quale trovano beneficio anche gli anziani, i bambini, le donne in gravidanza e gli sportivi.
Le caratteristiche dello Shiatsu sono: pressione perpendicolare al punto di contatto, costante nel tempo, con l'uso del peso del corpo e quindi senza nessuna forza o tensione muscolare. La pressione si effettua con l'uso delle dita delle mani, con i palmi, i gomiti, gli avambracci, in alcuni stili le ginocchia, i piedi. Ma lo strumento d'elezione per il praticante Shiatsu è e rimane il pollice.Lo Shiatsu

Le pressioni vengono quindi effettuate sui canali energetici (meridiani), in particolare quelli codificati come meridiani dell'agopuntura cinese.
Lo Shiatsu si può imparare a livello amatoriale, con corsi brevi, per portare benessere e rilassamento in famiglia, sia a livello professionale con percorsi che partono da un minimo di tre anni e formano operatori con una conoscenza approfondita dei canali energetici e la capacità  di operare un efficace riequilibrio psico-fisico-energetico.

Esistono Federazioni di categoria che raggruppano operatori Shiatsu Professionisti e ne certificano la competenza.
I Benefici dello Shiatsu

I benefici dello shiatsu si manifestano a diversi livelli: fisico, psico-emozionale ed energetico.
Dopo una seduta di shiatsu si avverte una sensazione di tranquillità  e benessere generale.
Vediamo ora come si esprimono questi benefici nel ricevente.
Gli effetti dello shiatsu si evidenziano particolarmente sul sistema nervoso. Le pressioni vengono ricevute dalla pelle, importante organo di senso sviluppatosi dallo stesso foglietto embrionale da cui ha avuto origine il sistema nervoso, e per mezzo di queste, l'operatore professionista è in grado di effettuare azioni di sedazione o tonificazione dove è necessario.
A livello di questo apparato lo shiatsu permette di ritrovare una certa tranquillità , necessaria nel ricevere e rielaborare adeguatamente gli stimoli esterni di varia natura. Quindi è utile per mantenere il giusto distacco e trovare quella centratura necessaria per non lasciarsi coinvolgere dagli effetti negativi dello stress. lo shiatsu stimola altresì la produzione di endorfine, sostanze prodotte dal sistema nervoso centrale e da altre aree corporee (surrenali, ipofisi, ecc). Le stesse influenzano diversi aspetti biologici tra cui la termoregolazione, la produzione ormonale, la reazione allo stress, il controllo dell'appetito, la funzionalità  del tratto gastrointestinale e, in assoluto intervengono nella sedazione del dolore.
La pelle, la muscolatura e l'apparato osteo-articolare beneficiano dello shiatsu che attiva una migliore irrorazione sanguigna, una ottimale ossigenazione e permette una sana distensione muscolare, oltre a stimolare la produzione di endorfine, le quali attenuano il dolore che è un'espressione della disarmonia di questi apparati.
Il benessere è generale. Anche altri apparati trovano grande giovamento: migliora la digestione, l'eliminazione delle tossine e quindi, gli organi emuntori come fegato, reni ed intestino, stimolati dolcemente dalle pressioni shiatsu sui canali e punti di loro appartenenza, possono svolgere adeguatamente la loro funzione.
Effetti positivi si manifestano anche a livello respiratorio permettendo anche una miglior ossigenazione a beneficio dell'organismo stesso.
Come esposto inizialmente, i benefici non sono solo fisici, lo shiatsu considera la persona nella sua totalità  e per la Medicina Tradizionale Cinese agli organi corrispondono emozioni. Quindi persone che vivono stress, paure, ansia e depressione, possono trovare grande giovamento nello shiatsu.
Quest'arte completamente naturale aiuta ad attivare le capacità  di autoguarigione dell'individuo a tutti i livelli per mezzo dell'armonico fluire dell'energia vitale.
Un aspetto importante è quello preventivo, ricevere regolarmente trattamenti shiatsu aiuta le persone nel mantenere l'equilibrio psico-fisico ottimale.


IL TRATTAMENTO SHIATSU  
Lo ShiatsuNormalmente un trattamento Shiatsu dura dai quaranta ai sessanta minuti, e viene fatta stando sdraiati su un tappetino steso sul pavimento con addosso solo indumenti comodi e di fibre naturali. 
Anche coloro che ricevono il trattamento, possono favorirne il buon esito partecipando attivamente e, in particolar modo, evitando di fare pasti troppo ricchi, di bere alcoolici e di praticare attività fisiche intense, prima e dopo il trattamento stesso. 
Durante la seduta e anche dopo, può capitare di sperimentare reazioni di diverso tipo: potreste piangere un po’, per esempio, o avvertire con un leggero fastidio l’energia che si sposta attraverso il corpo. Potreste provare gioia, ridere o desiderare solo di rimanere fermi. 
Queste reazioni sono normalissime, e non devono preoccuparvi. Sono dei segnali positivi, che indicano che l’organismo sta riportanto equilibrio nelle aree dove si trovava uno squilibrio energetico.
Effetti del trattamento:
•    Armonizza il sistema nervoso.
•    Corregge i difetti nel sistema osseo.
•    Migliora la risposta dell'organismo agli stimoli stressanti.
•    Promuove elasticità muscolare.
•    Regola l’apparato ghiandolare endocrino.
•    Stimola la circolazione sanguigna.
•    Stimola il normale funzionamento degli organi interni.
•    Tonifica la pelle.

 

Esistono, inoltre, anche altre tecniche complementari: